Vivaio Awards 2016

E’ tornata il 15 dicembre 2016 alla Triennale di Milano la 2′ edizione dei Vivaio Awards con la partecipazione di tante personalità fra cui Andrea Pezzi, Kris Grove, Corrado Passera, il fondatore di Esterni Beniamino Saibene, Lionello Cerri di Anteo, Dino Lupelli di Elita, gli assessori Maran, Del Corno e Tajani, l’ex assessore Chiara Bisconti e altri personaggi di prestigio della società milanese.

L’associazione Vivaio, nata 5 anni fa, raccoglie la community di chi vuole fare di Milano una città leader a livello internazionale e l’assegnazione dei Vivaio awards ha l’obiettivo di mettere in mostra l’impegno di queste persone, l’impatto sulla città, oltre a quello di supportarli nella loro attività futura.

“Noi di Vivaio – ha spiegato Andrea Zoppolato al pubblico – abbiamo una mentalità “vivaista”, che consiste nel trattare i progetti come piante, tenendo un atteggiamento positivo verso i progetti, eliminando la critica, e in questa ottica selezioniamo iniziative che incarnano lo spirito del fare cose belle e ambiziose per sé e per gli altri”.

vivaio-awards-1

Il tributo a De Albertis
Quest’anno per la prima volta nei Vivaio Awards sono stati selezionati anche progetti provenienti dal resto d’Italia e dall’Unione Europea. Come premio si è scelto di dare piante al posto di targhe perché, sempre nella mentalità dei vivaisti “l’award è una pianta per il suo valore simbolico, va curata e non lasciata lì come una targa: simboleggia l’onore ma anche l’impegno che si richiede a chi ha meritato il premio”.
A inizio cerimonia, che è stata trasmessa in diretta video sul corriere.it, è stato fatto un tributo, alla presenza dalla figlia Regina, a uno dei più appassionati sostenitori di Milano e di Vivaio, venuto a mancare da pochi giorni: Claudio de Albertis, presidente della Triennale. A lui i vivaisti hanno abbinato una pianta di Ulivo.

I Premi Expop
Il premio Expop “barchetta”, realizzato dall’artista Thula, è stato assegnato a “Salviamo il Vivaio Riva”.
Il premio Expop “freccia”, realizzato dall’artista Duilio Forte, per il progetto che più si è sviluppato negli ultimi 6 mesi, va a Debora Cantarutti con il suo progetto Bon, sul cibo Sano e sulla consapevolezza alimentare del consumatore, che presenta una nuovissima brioche vegana con pochi ingredienti.

Ma vediamo i vincitori per ogni categoria:

“GINKO BILOBA”: PREMIO PER LA COSTRUZIONE DEL FUTURO DI MILANO (PROGETTI CHE SI ATTENDONO O CHE SI SPERANO PER IL FUTURO DI MILANO)
Vince il progetto:
Riqualificazione scali ferroviari:
Il più grande progetto di rigenerazione urbana a Milano e in Italia. Ritira il premio da Daniela Cattaneo l’assessore Pierfrancesco Maran che ringrazia parlando di riqualificazione di “luoghi che devono rivivere perchè i treni collegano posti lontani ma separano posti vicini”.

p-maran-premio-ginko-biloba

“MIMOSA”: PREMIO PER CHI DÀ LUSTRO A MILANO NEL MONDO
Vince il progetto:
Smart Cities against pollution:
a Milano nasce l’alleanza di città internazionali contro l’inquinamento (Air Quality Alliance), ritira il premio da Andrea Pezzi l’imprenditore Antonio Cianci.

premio-_a-cianci

“SPIGA DI GRANO”: MILANO PREMIA L’EUROPA (L’INIZIATIVA PIÙ VISIONARIA DEL RESTO D’EUROPA)
Vince il progetto:
Solaroad di Amsterdam:
la prima pista solare e ciclabile. In collegamento Skipe da Amsterdam riceve il premio da Kris Grove Sten De Wit che si dice onorato che Milano lo abbia premiato.

solaroad_diretta-da-olanda

“BILLBERGIA”: PREMIO PER L’INIZIATIVA CULTURALE DELL’ANNO
Il Premio alla Cultura lo consegna Sergio Urbani della Fondazione Cariplo, che oggi celebra 25 anni dalla sua istituzione. Urbani anticipa che per nel 2017 la
“Cultura sarà la chiave per rendere le periferie protagoniste”.
Vince il progetto:
Inquilini dello stabile in Via Barrili che si sono autotassati per trasformare il loro palazzo in un’opera d’arte. Ritira il premio Davide Decia, curatore artistico del progetto.

davide-decia_premio-billbergia

“STELLA DI NATALE”: MILANO PREMIA L’ITALIA (L’INIZIATIVA PIÙ VISIONARIA DEL RESTO D’ITALIA)
Questo Premio per l’iniziativa più visionaria in Italia lo consegna Corrado Passera.
Vince il progetto:
The floating Piers, la Passerella sul Lago d’Iseo.
Ritira il premio il Sindaco di Sulzano, Paola Pezzotti, che parla della “incredibile macchina logistica messa in atto, dei progetti di accoglienza turistica” e di come questa esperienza oltre che creare indotti inaspettati abbia “contribuito a cambiare il modo di amministrare e la mentalità della popolazione che è diventata parte attiva per 16 giorni e ora vuole fare altro!!!”

paola-pezzotti-sindaco-sulzano

“MAGNOLIA STELLATA”: PREMIO PER LA NOVITÀ DELL’ANNO
Il Premio Novità dell’Anno lo consegna Diana Saraceni, icona del venture capital milanese.
Vince il progetto
Bagni Misteriosi: ha riaperto l’ex piscina Caimi, ora Bagni misteriosi.

 

GUARDA LE FOTO DEI VIVAIO AWARDS